lunes, 10 de enero de 2011

YO SOY MINERO





Palma de Mallorca. Palacio de La Almudaina. Madrugada del 19 de Octubre de 1459

De Carlos, príncipe de Viana, para aquella que quedó en Palermo y cuyo nombre sólo a mí me pertenece...

Io scrivo e penso a te,
torno a casa e penso a te,
gli campanili e intanto penso a te...

Come stai e penso a te,
dove andiamo e penso a te,
le sorrido abbasso gli occhi e penso a te...

Non so con chi adesso sei,
non so che cosa fai,
ma so di certo cosa stai pensando...

È troppo grande la città per due che come noi,
non sperano però si stan cercando,
cercando...

Scusa, è tardi e penso a te,
ti accompagno e penso a te,
non sono stato divertente e penso a te...

Sono al buio e penso a te,
chiudo gli occhi e penso a te,
io non dormo e penso a te...


© Mikel Zuza Viniegra, 2011